Costruire Un Hackintosh 2015 [Aprile 2015]

[pe2-image src=”http://lh3.googleusercontent.com/-aKrZmnJUeWs/VTYQqFZX6FI/AAAAAAAAENQ/KP1X8SHG6og/s144-c-o/os_x_yosemite.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#6140113457155401810“ caption=”” type=”image” alt=”os_x_yosemite.jpg” ]

Come di consueto tengo a precisare che la seguente guida è attuabile solo sul seguente hardware già testato.

Dunque se siete alla costruzione di un hackintosh di ultima generazione vi basterà cimentarvi in questa semplice spiegazione

Cominciamo dall’elencare l’hardware di cui avremo bisogno

Una volta raggruppato il seguente hardware cominciamo con l’installazione di una chiavetta usb contenete yosemite, quindi rechiamoci su un mac funzionante o su una virtualizzazione e scarichiamodall’apple store yosemite e 2 programmi che utilizzeremo per creare la chiavetta usb e per la post-installazione: Unibeast e Multibeast

Con unibeast creiamo la chiavetta usb, dopodichè copiamo anche il programma multibeast in questa e avviamo il computer su cui andare a installare il tutto.

Attacchiamo un solo slot di Ram tenendo gli altri liberi, accediamo al bios premendo canc sulla tastiera e nelle opzioni selezioniamo quelle di default ottimizzate, Impostiamo il profilo X.M.P. delle memorie sul Profilo 1 e nella parte della CPU disabilitiamo il supporto al VT-d

Fatto tutto questo salviamo e avviamo il computer con la nostra usb inserita, premiamo per il boot e selezioniamo la nostra chiavetta.

Procediamo con la normale installazione del nostro mac andando a formattare con utility disco il nostro hard disk e procedendo con l’installazione.

Adesso al riavvio del nostro mac dovremo sempre inserire la nostra chiavetta usb, al boot dare il seguente comando “-x GraphicsEnabler=No” così da poter cominciare la nostra prima installazione, inserendo tutti i nostri dati e configurare il nostro Primo utente.

Arrivati alla scrivania prendiamo il programma multibeast inserito in precedenza e posizioniamolo sul di essa. Avviamolo e configuriamo come segue

  • Quick Start > DSDT Free
  • Drivers > Audio > Realtek ALCxxx > ALC1150
  • Drivers > Disk > 3rd Party SATA
  • Drivers > Misc > FakeSMC v6.11.1328
  • Drivers > Network > Intel > AppleIntelE1000e v3.1.0
  • Drivers > AppleRTC Patch for CMOS Reset
    Bootloaders > Chimera v4.0.0
  • Customize > Boot Options > 1080p Display Mode (se avete preso il display sopra in precedenza o se avete un display che supporta il 1080p)
  • Customize > Boot Options > Basic Boot Options
  • Customize > Boot Options > Hibernate Mode - Desktop
  • Customize > Boot Options > IGPEnabler=No
  • Customize > Boot Options > Kext Dev Mode
  • Customize > Boot Options > Use KernelCache
  • Customize > System Definitions > Mac Pro > Mac Pro 3,1
  • Se avete preso l’ SSD, abilitate anche Drivers > Disk > TRIM Enabler > 10.10.0 TRIM Patch
    Installate il tutto sul nostro hard disk di destinazione e riavviate il nostro mac tenendo premuto f12 e selezionando come boot il nostro nuovo hard disk.

Il tutto si avvierà in qualche minuto senza grosse difficoltà ma se dovreste avere un kernel panic allora avviamo con -x e alla scrivania avviando sempre multibeast andremo a installare anche il seguente driver:

Drivers > Misc > NullCPUPowerManagement

Finito tutto ricordiamoci di riempire gli altri slot di ram.

Buona installazione a tutti

Condividi Commenti