Guida Creare Un Hackintosh , Snow Leopard 10.6.6 [Aggiornamento Alla 10.6.8]

PastedGraphic1-2011-02-23-10-07.jpg

Oggi vi presento una guida (pubblicata da Lifehacker molto tempo fa e non più aggiornata ) per poter costruire il vostro Hackintosh in pochi passi e aggiornarlo all’ultima versione disponibile di Snow Leopard 10.6.6.

Veniamo subito all’occorrente

HARDWARE:

-Case Antec Sonata III con alimentatore 500W

-Scheda madre ASUS P7P55D-E Pro ATX Intel

-Scheda video EVGA GeForce 9500 GT 01G-P3-N959-TR Video Card

-Processore Quad-Core Intel Core i7-860 2.8GHz LGA 1156 95W

-Due SDRAM DDR3 G.SKILL Ripjaws Series 4GB (2 x 2GB) 240-Pin 1600 (PC3 12800) per un totale di 8GB di memoria

-Drive a stato solido interno OCZ Vertex 2 OCZSSD3-2VTX120G 3.5″ MLC

-Hard Disk interno Seagate Barracuda 7200.11 1.5TB 3.5″ SATA 3.0Gb/s

-Masterizzatore DVD Lite-On Black SATA Model iHAS224-06 con supporto LightScribe

SOFTWARE NECESSARIO:

-Un disco d’installazione retail di Snow Leopard, reperibile anche online si basta cercare : Snowleopard_10.6_Build_10A432 (bisognerà poi masterizzare il disco utilizzando un altro mac, oppure comprate il disco originale della apple).

-Il pacchetto MacOSXUpdateCombo10.6.6 (Scaricabile dal sito della apple qua o da qua)

-iBoot , MultiBeast scaricabili da qua

-Un pacchetto contenente extra , kext post installazione scaricabile da qua

MultiBeast, il pacchetto Mac OS X Combo e i file per il post-installazione vanno salvati su una penna USB.

Si dia Il Via all’Installazione

-Passo 1: Masterizzare il file ISO di iBoot su un cd

-Passo 2: Accedere al BIOS e modificarlo in modo da avere queste impostazioni:

$Nella schermata principale del BIOS, selezionare la voce Storage Configuration, premere Invio e cambiare il valore di Configure SATA in AHCI;

$Nella sezione Advanced, selezionare la voce Onboard Devices Configuration, premere Invio e impostare

$ il Marvell 9123 SATA Controller su AHCI;

$ Nella sezione Power, impostare il Suspend Mode su S3 only;

$Nella sezione Boot, impostare sul DVD la Boot Device Priority;

$ Premere F10 per salvare i cambiamenti e uscire dal BIOS.

-Passo 3 : effettuare il boot dal dischetto su cui si è masterizzato iBoot, attendere il caricamento del loader, sostituire il DVD di iBoot con quello d’installazione di Mac OS X Snow Leopard, premere F5, attendere che al centro dello schermo compaia la voce “Mac OS X Install DVD” e premere il tasto Invio per avviare l’installazione di OS X.

-Passo 4: attendere il caricamento del disco d’installazione di Mac OS X, impostare la propria lingua e recarsi nel menu “Utilities -> Disk Utility” per avviare l’utility di gestione dei dischi e formattare il disco fisso del PC come segue:

  1. $ Cliccare sull’icona dell’hard disk del computer;
  2. $ Selezionare la scheda Partition;
  3. $ Impostare il menu a tendina Volume Scheme su 1 Partition;
  4. $ Assegnare un nome qualsiasi all’hard disk;
  5. $ Impostare Mac OS Extended (Journaled) come file system in cui formattare il disco;
  6. $ Cliccare sul pulsante Options e assicurarsi che ci sia il segno di spunta accanto alla voce GUID Partition Table;
  7. $ Cliccare su Apply e confermare le proprie preferenze per avviare la formattazione del disco
  8. $ A formattazione ultimata, chiudere la Disk Utility e avviare l’installazione di OS X cliccando sul pulsante Install;

A installazione completata, comparirà un messaggio di errore che recita “Install Failed”. Basterà cliccare su Restart per riavviare il sistema, reinserire il DVD di iBoot nel computer e avviare il sistema selezionando Mac OS X dal menu del Chameleon bootloader.

-Passo 5: Seguire normalmente il wizard per il primo avvio di Snow Leopard (con il video introduttivo, la creazione dell’account utente…) e avviare il file dmg di “Mac OS X Combo” (scaricato e salvato in precedenza su una chiavetta USB) per aggiornare il sistema. Al termine della procedura, anche se viene esplicitamente richiesto, NON riavviare il computer.

-Passo 6:installare MultiBeast seguendo la procedura illustrata qui sotto. Servirà ad effettuare l’accesso a Mac OS X senza dover usare il dischetto di iBoot.

  1. $Avviare l’applicazione MultiBeast;
  2. $Cliccare prima su Continue per tre volte consecutive e poi su Agree;
  3. $Mettere la spunta su EasyBeast e System Utilities, cliccare su Continue e aspettare la fine.
  4. $Estrarre il DVD di iBoot dal PC e riavviare il sistema.

-Passo 7: È arrivato il momento di usare i file post-installazione. Per farlo, aprire due finestre separate di Finder e puntarle rispettivamente verso la cartella “/Post Install/Extra/Extensions” della penna USB e la cartella “/Extra/Extensions” del disco fisso. A questo punto, occorre copiare tutti i file presenti nella cartella “Extensions” della chiavetta e spostarli nella cartella “Extensions” dell’hard disk. Rispondere in maniera affermativa a tutti gli avvisi e i messaggi per la sostituzione dei file (potrebbe essere necessario anche digitare la propria password). Come ultimo passo, tornare nella cartella “Post Install” della penna USB e trascinare – uno per volta – il file “VoodooHDA.kext” e “Realtek R1000SL.kext” nel programma “Kext Utility”. Servirà per far funzionare correttamente l’audio e i collegamenti ethernet. Anche in questo caso, se richiesto, digitare la password del proprio account utente.

-Passo 8: Riavviare il sistema

Abbiamo finito, vi lascio anche la videoguida stepbystep ,per qualsiasi problema siamo a disposizione

httpv://www.youtube.com/watch?v=ds9WPZFvHMw

 

Aggiornamento a Snow Leopard 10.6.7

Aggiornamento 05/05/2011

Dopo una discussione con un utente (come potete vedere dai commenti) aggiungo la procedura per l'aggiornamento alla 10.6.7 partendo da un 10.6.6

-Scaricate il combo update da [qua]

-Eliminate il vecchio sleepenabler.kext installato in precedenza

-Avviate l'aggiornamento e non riavviate

-Scaricate l'ultimo multibeast da [qua] o [qua] e lo sleepenabler per il 10.6.7 da [qua] o [qua] o [qua]

-Installate multibeast e scegliete di installare il vodoohda 2.56

-Installate lo sleepenabler appena scaricato tramite kext utility

-Riavviate

Aggiornamento a 10.6.8

[link] Guida Lifehacker 10.6.4

Condividi Commenti