Utilizzo Di Woocommerce

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-mFNfLuytXBo/UzNJdYfwVDI/AAAAAAAADjI/N48EZuvBYyU/s144-c-o/woocommerce-logo.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995216298100937778“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce-logo.jpg” ]

In questa semplice guida andremo ad analizzare la struttura di woocommerce, la gestione delle categorie, tag, attributi e l’inserimento dei prodotti. Infine andremo a gestire gli ordini e ad analizzare i rapporti di vendita dell’e-commerce

Innanzitutto dobbiamo far riferimento alla gestione delle categorie in quanto prima di poter aggiungere i vari articoli bisogna fare una suddivisione logica degli stessi. Ogni prodotto, infatti, oltre ad essere caratterizzato da una descrizione e da una immagine, può essere associato ad una specifica categoria. Si pensi ad esempio ai prodotti elettronici, che possono essere suddivisi nelle categorie di Informatica, Telefonia, Elettrodomestici e così via. Inoltre, WooCommerce, grazie alle Classi di spedizione, offre la possibilità di raggruppare i prodotti di tipo simile, consentendo di stabilire metodi e tariffe di spedizione eguali per prodotti che presentano caratteristiche eguali.

uesta funzionalità, naturalmente, consente di facilitare la gestione delle spedizioni. WooCommerce, in aggiunta, dà la possibilità di associare ad ogni articolo dei tags, ossia delle parole chiave che caratterizzano il proprio portale di e-commerce. I tags ricoprono un ruolo molto importante nei siti, in quanto, consentono di organizzare tutti i contenuti, compresi i prodotti, in gruppi più specifici rispetto alle categorie principali. Ad esempio la categoria Informatica può contenere le sottocategorieComputer, Notebook, Netbook, Tablet e così via. Per meglio specificare i prodotti è possibile utilizzare dei tags come _Windows _o Mac OS, ossia parole chiave che aiutano ad individuare i prodotti in funzione del loro sistema operativo. L’utilizzo dei tags è importante, dunque, per migliorare le operazioni di ricerca dei prodotti all’interno del proprio portale da parte degli utenti finali e per ottimizzare il sito Web dal punto di vista SEO.

Inserimento delle Categorie prodotti in WooCommerce

Al fine di organizzare al meglio gli articoli in vendita sul proprio portale di e-commerce, è bene suddividere i prodotti in una serie di Categorie. WooCommerce, a tale scopo, mette a disposizione la funzione Categorie, raggiungibile dalla voce omonima del menu laterale, sotto la sezione WooCommerce/Prodotti.

[pe2-image src=”http://lh4.ggpht.com/-G4MUxfVq--8/UzNLKgs6bKI/AAAAAAAADjg/HUTNCMOCY2E/s144-c-o/woocommerce_categorie_prodotti.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995218172909350050“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_categorie_prodotti.jpg” ]

La pagina che compare consente di gestire tutte le categorie che si vogliono associare al proprio portale di e-commerce. Sul lato destro viene mostrata una tabella (inizialmente vuota) elencante tutte le categorie create, mentre, sul lato sinistro della pagina sono presenti i campi da compilare per l’inserimento di una nuova categoria.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-V1XyJrSTQB8/UzNLLFQ1wpI/AAAAAAAADjk/kfnTpsi8p3w/s144-c-o/woocommerce_aggiungi_categoria.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995218182723715730“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_aggiungi_categoria.jpg” ]

Per prima cosa è necessario indicare un Nome che sarà visualizzato dagli utenti del sito, ad esempio possiamo inserire Informatica. A seguire indichiamo l’Abbreviazione, ossia la versione “amichevole”, come WooCommerce stesso definisce, che sarà utilizzata nell’URL. Questa abbreviazione, generalmente scritta in minuscolo, può contenere solo lettere e trattini. Non è necessario inserirla, in quanto, qualora il campo venga lasciato vuoto, WooCommerce lo compilerà in automatico utilizzando come valore di default il nome della categoria stessa scritto in minuscolo (nell’esempio sopra specificato verrà utilizzata nell’URL l’abbreviazione informatica).

Dal menu a tendina Genitore è possibile specificare se si tratta di una categoria madre o di una sottocategoria: nel primo caso basterà lasciare indicato Nessuna, nel caso opposto bisognerà indicare la categoria genitore.

Nel box Descrizione possiamo inserire alcune righe di testo che descrivano la categoria in esame. Si tratta di un campo non obbligatorio, tuttavia, consigliamo di compilarlo in quanto la maggior parte dei temi sono predisposti per la visualizzazione.

Dal campo Thumbnail possiamo caricare una immagine che rappresenti la categoria, da visualizzare nel tema prescelto.

Al termine della compilazione facciamo clic sul pulsante Aggiungi Categoria Prodotto. In automatico vedremo comparire la nuova categoria nella tabella sulla destra della pagina.

[pe2-image src=”http://lh6.ggpht.com/-PFalkrLi-FU/UzNLN3OTEMI/AAAAAAAADkE/XWUqiByspG4/s144-c-o/woocommerce_inserimento_categoria.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995218230494564546“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_inserimento_categoria.jpg” ]

Per inserire tutte le altre categorie basterà eseguire sempre la stessa procedura.

Raggruppiamo i prodotti per Classi di Spedizione

 

Come abbiamo accennato poco sopra, le Classi Spedizione sono molto utili in WooCommerce, in quanto, consentono di raggruppare, al di là delle categorie, i prodotti sulla base di alcune caratteristiche comuni. Ad esempio, tutti i prodotti che hanno le stesse dimensioni, o lo stesso peso, possono essere raggruppati nella stessa Classe di Spedizione. Questa funzione consente di ottimizzare la gestione delle spedizioni, potendo stabilire ad esempio tariffe diverse per gruppi di diversi.

Per inserire una nuova Classe Spedizione facciamo clic dal menu laterale, nella sezione WooCommerce/Prodotti, sulla voce omonima.

[pe2-image src=”http://lh6.ggpht.com/-a9u9wzGgCh4/UzNLK4hjLFI/AAAAAAAADjo/hEXbmDCHQrc/s144-c-o/woocommerce_classi_spedizione.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995218179304139858“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_classi_spedizione.jpg” ]

La pagina si presenta piuttosto simile a quella vista nel paragrafo precedente per le Categorie: sul lato destro è presente una tabella elencante tutte le Classi Spedizione già esistenti, mentre, sul lato sinistro, sono elencati i campi da compilare per l’inserimento di una nuova classe.

Il primo campo riguarda il Nome. Si tratta del nome visualizzato dall’utente nel momento in cui viene effettuato l’acquisto di un prodotto. Il campo Abbreviazione, come già visto per le Categorie, rappresenta la versione “amichevole” dell’URL e qualora non venga inserito, verrà compilato automaticamente da WooCommerce.

Anche le Classi di Spedizione possono essere suddivise in sottogruppi. Qualora la Classe inserita sia considerata come principale, in Genitore basterà lasciare indicato Nessuna. Al contrario, qualora si tratti di una sottoclasse, dal menu a tendina sarà necessario indicare la classe madre.

Nel campo Descrizione è possibile inserire alcune righe di testo al fine di informare gli utenti sulle specifiche della Classe di Spedizione cui appartiene il prodotto prescelto. Non tutti i temi WooCommerce sono però predisposti per la visualizzazione di questa descrizione. In ogni caso la compilazione può comunque risultare utile, anche agli stessi amministratori di sistema, per appuntare delle note che consentano di definire meglio la classe.

Al termine della compilazione facciamo clic sul pulsante Aggiungi Classe Spedizione. In automatico vedremo comparire nella tabella a fianco la Classe appena inserita.

[pe2-image src=”http://lh3.ggpht.com/-gvduV0XzVKk/UzNM94HoHbI/AAAAAAAADkw/FwovoF3aOPk/s144-c-o/woocommerce_inserimento_classe.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995220154880368050“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_inserimento_classe.jpg” ]

Per inserire altre Classi di Spedizioni basterà seguire la stessa procedura finora descritta.

Gestire i tag

I Tag. Si tratta di parole chiave che, associate agli articoli, consento di organizzare al meglio i contenuti del sito. Ogni articolo, infatti, contiene al suo Interno delle keywords relative l’argomento trattato. Ad esempio, in un articolo che descrive un computer, le parole chiavi potrebbero essere PC, Computer, Windows e così via. È altamente probabile, in un sito che tratta di elettronica, che queste keywords siano parole chiave anche per altri articoli.

Ne conviene che è bene sempre compilare per ogni articolo e, quindi, nel caso specifico, per ogni prodotto, i tags, al fine di migliorare la ricerca dei contenuti da parte dell’utente finale e migliorare anche l’ottimizzazione SEO del proprio sito Internet.

Per aggiungere un nuovo tag da associare ai prodotti basta cliccare sulla voce Tag raggiungibile dal menu laterale nella sezione WooCommerce/Prodotti.

Anche in questo caso la pagina si presenta con una tabella sul lato destro elencante tutti i tags già inseriti e con i campi da compilare per l’inserimento di un nuovo tag sul lato sinistro.

Per ogni tag dobbiamo specificare il Nome, l’Abbreviazione e se lo desideriamo anche la Descrizione. Al termine facciamo clic sul pulsante Nuovo Tag Prodotto per completare l’inserimento.

Ora che abbiamo finito con la categorizzazione dei nostri prodotti, passiamo alla pubblicazione di essi, dunque andiamo su prodotti

[pe2-image src=”http://lh4.ggpht.com/-_4qvZsf8y0k/UzNOGK9Ya8I/AAAAAAAADk8/4iOf0SuecB0/s144-c-o/woocommerce_menu_prodotti.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995221396888251330“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_menu_prodotti.jpg” ]

Non appena effettuato un clic sulla voce Prodotti, si accederà ad una pagina contenente la tabella degli articoli presenti a catalogo. Per ognuno di essi verrà illustrato immediatamente il Nome, il Codice Magazzino, il Prezzo, la Categoria di appartenenza, l’Etichetta, se in Evidenza, il Tipo, la Data di inserimento, il Titolo SEO, la Meta Description e la Focus Keyword

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-LRNJzkoUPUw/UzNOVWbclHI/AAAAAAAADlY/D1MnJKFqnDg/s144-c-o/woocommerce_intestazione_tabella.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995221657665180786“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_intestazione_tabella.jpg” ]

Inizialmente la tabella è priva di articoli. Per aggiungere un nuovo prodotto basterà cliccare sul pulsante in alto Aggiungi Prodotto. Si entrerà così all’interno della pagina omonima.

[pe2-image src=”http://lh3.ggpht.com/-__2pFoEbPzs/UzNOOjHpJyI/AAAAAAAADlM/MgA1CEj8xYk/s144-c-o/woocommerce_aggiungi_prodotto.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995221540812695330“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_aggiungi_prodotto.jpg” ]

La prima azione da compiere è quella di inserire il Nome del Prodotto. A seguire, nell’apposito box di testo, inseriamo la Descrizione corredata da eventuali immagini. A tale scopo, i passi da compiere sono esattamente eguali a quelli da eseguire per l’inserimento di un Articolo. Sfruttando l’editor di testo, infatti, possiamo formattare la descrizione aggiungendo grassetti, tabelle, immagini, e altro ancora.

Prima di procedere con il compilare la colonna laterale, portiamoci in basso alla pagina e raggiungiamo la scheda Dati Prodotto.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-LJehdDERn_Y/UzNOjLWtfEI/AAAAAAAADls/hAOH5kRzQTY/s144-c-o/woocommerce_dati_prodotto.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995221895210695746“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_dati_prodotto.jpg” ]

Si tratta della scheda che consente di inserire all’interno del database tutti i dati principali degli articoli. All’interno della prima tab Generale possiamo indicare il COD, ossia il codice univoco del prodotto, il Prezzo di Listino e l’eventuale Prezzo in Saldo.

Spostandoci nella tab Inventario possiamo scegliere se abilitare la gestione dei prodotti a livello del magazzino (basterà applicare un segno di spunta alla prima voce). Qualora decidessimo di usufruire di questa funzionalità, attraverso i due menu a tendina, potremmo indicare se il prodotto è disponibile in magazzino (Status Magazzino) e se, qualora non lo fosse, sia data la possibilità agli utenti di prenotare comunque il pezzo (Permetti ordini in prenotazione). Applicando un segno di spunta all’ultima voce (Venduto singolarmente) sarà fatto vieto all’utente di acquistare più di un pezzo per ogni singolo ordine.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-S3yafSPqymc/UzNO1GVNFOI/AAAAAAAADl0/B7IvZfGxMmY/s144-c-o/woocommerce_inventario.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995222203099845858“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_inventario.jpg” ]

Spostiamoci, quindi, nella scheda Spedizioni. Tramite le prime due voci possiamo indicare il Peso, espresso in decimali, e le Dimensioni espresse in centimetri. Per ogni articolo è possibile indicare anche la Classe di Spedizione

[pe2-image src=”http://lh3.ggpht.com/-qkGEx9RLU1k/UzNO9Ein1wI/AAAAAAAADmI/OixXaMgCG4w/s144-c-o/woocommerce_dati_spedizione.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995222340058208002“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_dati_spedizione.jpg” ]

WooCommerce consente anche la gestione degli articoli correlati. Spostandoci nella scheda Articoli collegati, infatti, possiamo indicare per ogni prodotto i corrispettivi Up-Sells e Cross-Sells. Per quanto riguarda i primi si tratta dei prodotti da consigliare al posto di quelli prescelti dall’utente (funzionalità molto utile nel caso di campagne marketing mirate, o qualora si voglia dare fondo al magazzino promuovendo determinati prodotti). Per Cross-Sells si intendono, invece, i prodotti che vengono promossi all’interno del carrello dell’utente, sulla base dei prodotti in acquisto. Ogni prodotto, può, inoltre, essere inserito all’interno di un Gruppo.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-o1gVa4YJ8N0/UzNPFW7YGWI/AAAAAAAADmU/aeohz27GnVE/s144-c-o/woocommerce_articoli_collegati.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995222482432825698“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_articoli_collegati.jpg” ]

Dalla tab Attributi, possiamo aggiungere altre caratteristiche che non sono previste di default dalla scheda prodotto. Basterà cliccare sul pulsante Aggiungi e indicare il Nome, i Valori (separati dal simbolo |) e scegliere, tramite un segno di spunta, se far visualizzare l’attributo agli utenti o meno. Al termine, un clic sul pulsante Salva Attributi aggiornerà la scheda prodotto.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-v8Ob8NcB-U8/UzNPMYDUpdI/AAAAAAAADmc/5BxqS6KcFkI/s144-c-o/woocommerce_attributi.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995222602993673682“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_attributi.jpg” ]

Tramite la scheda Avanzato, possiamo indicare una eventuale Nota da inviare agli utenti dopo l’acquisto, una posizione personalizzata di Ordine e la possibilità di attivare o disattivare le recensioni.

Campi personalizzati e Descrizione breve

Dopo aver compilato la scheda Dati prodotto, spostiamoci ancora più in basso all’interno della pagina e portiamoci sulla scheda Campi personalizzati. Tramite questa funzione è possibile aggiungere ulteriori attributi che non sono previsti dal sistema WooCommerce.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-kpqhkjNR7mY/UzNPXnUHmlI/AAAAAAAADms/Vr4lmv0uOag/s144-c-o/woocommerce_campi_personalizzati.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995222796069214802“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_campi_personalizzati.jpg” ]

Per aggiungere un nuovo campo, inseriamo il Nome, il Valore e facciamo clic sul pulsante Aggiungi campo personalizzato.

Molti siti di e-commerce, oltre a proporre la descrizione classica dei prodotti, consentono anche la visualizzazione della Descrizione breve. In particolare, queste poche righe di testo vengono mostrate agli utenti nella maggior parte dei template, per informarli brevemente sull’articolo in acquisto, prima che l’acquirente visiti la pagina specifica del prodotto. Ad esempio, le descrizioni brevi vengono utilizzate nei cataloghi in formato tabella, nella vetrina in home page, e in altri punti del sito di e-commerce.

Per inserire una descrizione breve, portiamoci nell’omonima scheda in basso alla pagina e aggiungiamo poche righe che descrivano brevemente il prodotto in esame.

Specifichiamo Categorie e Tag prima della pubblicazione

Dopo aver compilato tutte le schede prodotto, spostiamoci nella colonna di destra della pagina principale. Prima di procedere con la pubblicazione dell’articolo compiliamo il box Categorie prodotto.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-pGiDStnRBBY/UzNPioKP9_I/AAAAAAAADm8/Mp5u_zcUUMM/s144-c-o/woocommerce_categorie_prodotto.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995222985274816498“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_categorie_prodotto.jpg” ]

Applichiamo semplicemente il segno di spunta alla categoria cui appartiene l’articolo. Qualora volessimo aggiungere una nuova categoria, basterà cliccare sul link Aggiungi categoria prodotto.

Come abbiamo spiegato nella precedente lezione, ad ogni prodotto è possibile associare anche dei tag, allo scopo di meglio specificare le caratteristiche e facilitare la ricerca dell’articolo da parte degli utenti sul proprio portale di e-commerce. Specificare almeno due/tre tag per ogni prodotto migliora notevolmente anche l’ottimizzazione SEO del proprio sito. Per aggiungere un Tag basta portarsi nell’omonimo box, inserire il testo e cliccare su Aggiungi.

A questo punto non resta che aggiungere l’immagine in evidenza, un’eventuale e ulteriore galleria per il prodotto e pubblicare l’articolo

 

Gestire gli ordini

Ogni qual volta un cliente acquista un articolo, automaticamente il sistema genera un ordine che può essere controllato e modificato direttamente dal back office del sito. La gestione degli ordini avviene tramite la pagina Ordini raggiungibile dal menu laterale sotto la voce WooCommerce. In questa pagina è possibile sia visualizzare gli ordini già presenti, sia inserirne nuovi.

[pe2-image src=”http://lh6.ggpht.com/-EXuxArRU_JQ/UzNQK0k3DDI/AAAAAAAADng/-xH-c9Yh6G4/s144-c-o/woocommerce_ordini.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995223675802422322“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_ordini.jpg” ]

In questo esempio, non è presente nessun ordine effettuato. Proviamo a fare un ordine di prova dal front del nostro sito nel nostro shop e ricarichiamo la pagina.

La tabella ripropone la richiesta di acquisto mettendo immediatamente in evidenza loStato dell’ordine, il numero d’Ordine, l’indirizzo di Fatturazione, l’indirizzo di Spedizione, il Totale, leNote dell’ordine e del cliente e la Data. L’ultima colonna propone delle icone ad accesso rapido grazie alle quali è possibile, con un solo clic, porre l’ordine in lavorazione, nello stato Completato o visualizzarlo (icona Vedi).

[pe2-image src=”http://lh6.ggpht.com/-iQHZUCkegTM/UzNQ8qc0izI/AAAAAAAADoA/5pOhk-49AF8/s144-c-o/woocommerce_tabella_ordini.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995224532077808434“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_tabella_ordini.jpg” ]

Facciamo clic sulla prima icona per porre in lavorazione l’ordine. A seguire facciamo clic su Vedi per visualizzare la scheda Dettagli Ordine ed apportare eventuali modifiche.

Con un clic su Vedi avremo accesso alla pagina Modifica Ordine. La prima scheda, Dettagli ordine, da informazione sul numero di ordine, sullo stato, sulla data di inserimento, sul cliente e sugli indirizzi di fatturazione e spedizione.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-96h_MvqIpEs/UzNRQf7c7pI/AAAAAAAADoM/d9jiz19Vsd0/s144-c-o/woocommerce_dettagli_ordine.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995224872850878098“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_dettagli_ordine.jpg” ]

All’interno di questa scheda è possibile modificare tramite un menu a tendina lo Stato degli ordini. Quando viene effettuato ad esempio un acquisto con modalità di pagamento Bonifico bancario, prima di procedere con la spedizione è necessario attendere l’incasso. In tal caso l’ordine dovrebbe essere settato sullo stato in attesa di pagamento. Oltre è a questo è possibile scegliere tra:

  • In lavorazione: qualora si abbia ricevuto la somma prevista e si stia allestendo la spedizione;
  • In attesa: qualora l’ordine sia stato bloccato temporaneamente;
  • Fallito: qualora ad esempio non sia mai stata ricevuto la somma dovuta;
  • Completato: qualora la merce sia stata spedita e consegnata;
  • Rifiutato: qualora l’ordine per problemi interni, come ad esempio indisponibilità dei pezzi, sia stato rifiutato;
  • Annullato: qualora l’ordine sia stato completamente annullato.
    La seconda scheda Oggetti per l’ordine, elenca tutti gli articoli che sono stati acquistati. All’amministratore del sistema è data la possibilità di aggiungere un elemento, quindi un nuovo prodotto, aggiungere un costo, ad esempio un tariffa aggiuntiva su una spedizione assicurata, e modificare o eliminare righe. Per ogni prodotto, inoltre, è data la possibilità di variare sia il numero di pezzi, sia il costo, potendo in tal caso introdurre ulteriori sconti al cliente.

[pe2-image src=”http://lh6.ggpht.com/-V7CRmI-0sWE/UzNRZfzJDcI/AAAAAAAADoY/H73em9YHQ3A/s144-c-o/woocommerce_oggetti_ordine.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995225027434843586“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_oggetti_ordine.jpg” ]

La terza scheda Campi personalizzati, consente di aggiungere metadati ai prodotti che potranno essere visualizzati in alcuni temi. La quarta scheda, invece, riguarda i prodotti che sono scaricabili direttamente dal sito. A seguito dell’ordine dal menu a tendina è possibile selezionare un prodotto scaricabile (ad esempio una guida in formato pdf associata all’articolo acquistato) e fare clic sul pulsante Garantisci l’accesso.

[pe2-image src=”http://lh3.ggpht.com/-RyPuVjZXo3w/UzNRqzxUfsI/AAAAAAAADo4/FBXvEDOdNqQ/s144-c-o/woocommerce_campi_personalizzati.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995225324853690050“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_campi_personalizzati.jpg” ]

A questo punto spostiamoci sulla colonna destra della pagina. Dalla scheda Azioni dell’ordine abbiamo la possibilità di spedire una mail al cliente con un solo clic, informandolo sullo stato di avanzamento dell’ordine. Basterà selezionare dal menu a tendina l’azione che si vuole compiere, ad esempio, Rispedisci email – Ordine in lavorazione e fare clic su Salva l’ordine.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-Ts3v9B8Llvo/UzNR948y5zI/AAAAAAAADpI/64AKIJVilEw/s144-c-o/woocommerce_azioni_ordine.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995225652661511986“ caption=”” type=”image” alt=”woocommerce_azioni_ordine.jpg” ]

La scheda Totale ordini effettua un riepilogo dello sconto, del totale a pagare e del costo delle spese di spedizione. L’amministratore del sistema può intervenire su tutti questi parametri apportando eventuali modifiche. Al termine basterà cliccare su Calcolo totale per calcolare nuovamente il totale da presentare al cliente.

L’ultima scheda tiene traccia di tutte le Note d’ordine, sia quelle inserite dall’amministratore tramite il box in basso, sia quelle inviate dal cliente, sia ancora quelle inserite in automatico dal sistema ad ogni cambio di stato.

Rapporti

Ultima ma non meno importante è l’analisi delle nostre vendite

Essere a conoscenza, ad esempio, del numero di vendite mensili o settimanali, del guadagno totale riscosso nello stesso arco temporale, aiuta a comprendere se la linea di vendita perseguita è corretta o se, al contrario, è necessario intervenire con azioni di marketing per raggiungere gli obiettivi prefissati. Allo stesso modo, essere a conoscenza del numero dei clienti registrati, può aiutare a comprendere, ad esempio, se sia necessario aumentare la propria presenza sui social network, allo scopo di “adescare” nuovi utenti. Ed ancora, la possibilità di valutare quanti buoni sconto siano stati effettivamente utilizzati, consente di capire se la campagna marketing perseguita è stata efficace o meno.

Vediamo, quindi, di seguito quali aspetti è possibile monitorare tramite la funzione Rapporti di WooCommerce, e come le informazioni ricavate possano ritornare utili per accrescere il proprio business.

Per accedere alla funzione Rapporti di WooCommerce, dal menu laterale dal back office, sotto la voceWooCommerce, facciamo clic su Rapporti. Verremo dirottati nella pagina che rappresenta una Panoramica delle vendite.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-daqyT5d20TU/UzNSZLItl-I/AAAAAAAADpk/EPsAcDoZR_U/s144-c-o/rapporti_di_woocommerce_panoramica.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995226121399801826“ caption=”” type=”image” alt=”rapporti_di_woocommerce_panoramica.jpg” ]

Sulla parte destra della schermata troviamo un grafico che mostra, in un determinato arco temporale, il numero di prodotti che sono stati venduti (linea viola) ed il relativo importo incassato (linea verde). Sul lato destro del grafico viene riportata la scala in euro (nella figura in esame da 0 a 140 euro), mentre sul lato sinistro la scala che rappresenta il numero di prodotti venduti (nella figura in esame da 0 a 10). Si tratta di un grafico semplice e senza fronzoli, che consente di valutare a colpo d’occhio l’andamento del proprio business.

Sul lato sinistro della pagina troviamo, invece, dei box che informano l’amministratore sul numero di Vendite totali effettuate, sul numero di Ordini totali che sono stati ricevuti, sul prezzo medio per ogni ordine (Media totale ordine), sul numero medio di articoli richiesti per ogni ordine (Media articoli per ordine), sul numero di Sconti utilizzati e sul Totale dei costi di spedizione. Attraverso questa panoramica dei Rapporti di WooCommerce possiamo, quindi, effettuare una prima analisi del portale di e-commerce, senza doverci addentrare nelle sezioni specifiche che andremo a spiegare di seguito.

In alto alla schermata spostiamoci nella sezione Vendite al giorno. Così come per la pagina precedente, la schermata si divide in due parti: nella parte destra vengono rappresentate graficamente il numero di vendite effettuate nell’arco temporale indicato in alto alla pagina (linea viola) e l’importo incassato (linea verde), mentre nella parte sinistra i box riportano i dati come il Totale delle vendite nell’intervallo, il Totale degli ordini nell’intervallo, l’importo medio per ordine nell’intervallo (Media totale ordine nell’intervallo), la media degli articoli per ogni ordine nell’intervallo (Media articoli ordine nell’intervallo). Per variare l’arco temporale di riferimento è necessario modificare i campi Da e A in alto alla pagina.

[pe2-image src=”http://lh5.ggpht.com/-r-s43RwheFY/UzNShFepoRI/AAAAAAAADpw/5HCqpvaQS9Y/s144-c-o/rapporti_di_woocommerce_vendite_giorno.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995226257320157458“ caption=”” type=”image” alt=”rapporti_di_woocommerce_vendite_giorno.jpg” ]

Allo stesso modo possiamo valutare le vendite mensili semplicemente spostandoci nella sezione Vendite al mese.

La pagina Vendite prodotto propone un’analisi più accurata, consentendo di valutare l’andamento delle vendite per uno specifico articolo. Nel box Cerca un prodotto inseriamo il nome dell’articolo che intendiamo visionare e facciamo clic su Mostra.

[pe2-image src=”http://lh4.ggpht.com/-MyatbrWsuHY/UzNSnDecuUI/AAAAAAAADqA/PRli7va29VA/s144-c-o/rapporti_di_woocommerce_vendite_prodotto.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995226359861655874“ caption=”” type=”image” alt=”rapporti_di_woocommerce_vendite_prodotto.jpg” ]

Visualizzeremo, quindi, un grafico riportante il numero di pezzi che sono stati venduti e l’importo ricavato da tali vendite. All’interno della casella Cerca un prodotto è possibile inserire più nomi al fine di effettuare delle comparazioni di vendita tra due o più articoli.

La sezione I più venduti e la sezione Maggior guadagno, mostrano rispettivamente la classifica dei prodotti maggiormente venduti e di quelli che hanno riscosso il maggior incasso.

L’ultima pagina, Vendite per categoria, consente di rappresentare graficamente mese per mese, preso un anno di riferimento, il guadagno totale che deriva da una specifica categoria di prodotti. Indicando più categorie è possibile effettuare un confronto.

[pe2-image src=”http://lh4.ggpht.com/-56BH8XMKJ9g/UzNS4YHrNWI/AAAAAAAADqQ/NpvUPY-HaYQ/s144-c-o/rapporti_di_woocommerce_vendite_categorie.jpg“ href=”https://picasaweb.google.com/110707820368173577535/Blog?authkey=Gv1sRgCJ-23OW4t6635gE#5995226657461056866“ caption=”” type=”image” alt=”rapporti_di_woocommerce_vendite_categorie.jpg” ]

Le ultime due schede della funzione Rapporti di WooCommerce riguardano i Clienti e il Magazzino. In particolare la prima consente di visualizzare l’andamento delle registrazioni sul proprio portale, mentre la seconda offre la possibilità di visualizzare immediatamente lo stato delle scorte.

Spostandoci nella scheda Clienti possiamo visualizzare in anteprima, tramite il grafico posto a destra della pagina, l’andamento delle registrazioni nel tempo. A sinistra vengono mostrati, invece, il numero totale di clienti, l’importo totale delle vendite che riguardano i soli clienti registrati, il numero totale di ordini per i soli clienti registrati, il numero totale di ordini per i clienti non registrati e il numero di ordini medi per ogni cliente. Queste informazioni sono molto importanti, in quanto consentono di valutare l’efficacia di “adescamento” degli utenti da parte del portale. Qualora, ad esempio, si registri un calo nelle registrazioni è possibile pensare di incrementare la propria presenza sul Web (tramite azioni pubblicitarie) e sui Sociali Network (curando ancor più le proprie pagine social).

La scheda Magazzino, dall’interfaccia molto semplice, consente di visualizzare nell’immediato i prodotti che hanno un basso stock in magazzino e i prodotti che sono contrassegnati come esaurito. Questa funzione è molto importante, in quanto, consente di visualizzare immediatamente i prodotti a termine e consente di intervenire con tempestività onde evitare di restare senza scorte e, dunque, rischiare di perdere degli acquisti sicuri.

[Via]

Condividi Commenti